Hara

Studio Hara

"Se apriamo le mani, possiamo ricevere ogni cosa.                                                                                Se siamo vuoti, possiamo contenere l'universo".

Home
Hara
Studio Hara
Shiatsu
Shiatsu
Digito pressione
Reiki
reiki
Energia Universale
Anma

Massaggio
Cervicale-Dorsale
Lombare-Sacrale 
Ampuku-Hara

Massaggio addome
Moxibustione

Terapia del calore
Zen

Filosofia e Pratica
Massaggio

...Hara, il centro vitale dell'uomo...


ZAZEN

ZAZEN - La terminologia di base

Zazen

stare seduti con le gambe incrociate e concentrati nella meditazione

Zafu

un piccolo cuscino rotondo tradizionale

Gassho

la posizione base delle mani per lo zazen

Hokkaijoin

posizione a forma ovale delle mani nello zazen

Kinhin

la camminata zazen

LO ZAZEN

Sedetevi in un luogo tranquillo ben eretti sulla punta di una sedia o per terra nella posizione del loto o a gambe incrociate a stomaco vuoto senza appoggiare la schiena facendo attenzione a non pendere né a destra né a sinistra né avanti né indietro.

 
 Spingete la lingua in avanti contro il palato, la bocca è chiusa i denti si toccano e gli occhi sono semi aperti; non perdete lo sguardo nel vuoto; non  fissate alcun oggetto. 
 
 Le mani appoggiatele a palmi in su sulle cosce cercando di aprire e rilassare il più possibile le spalle e il bacino tendendo leggermente la nuca col mento un po’ rientrato, spingendo la sommità del capo verso l’alto.
 
Cercate di rimanere perfettamente immobili e tranquilli arrestando i più sottili movimenti del corpo e della mente.
 
Una volta fissata la vostra postura perfetta senza eccessiva tensione o rilassatezza, rimanete continuamente concentrati sulla verticalità della vostra posizione.

 Lasciamo continuamente il respiro e i pensieri così come sono senza intervenire per modificarli, senza scacciarli o attaccarci continuando a volgere l’attenzione alla postura eretta.
 Se qualunque cosa dovesse disturbare la vostra meditazione e vi accorgete dei pensieri, le emozioni, la malavoglia, i rumori, i dolori, il torpore, il sonno o qualsiasi sentimento o sensazione buona o cattiva, tornate continuamente a 
volgere l’attenzione sulla vostra postura.

Questo è l’esercizio della meditazione Zen.

ATTENZIONE COSTANTE DELLA PROPRIA POSTURA

la durata di questo esercizio può durare da mezz’ora ad un’ora al giorno.

Meditazione Zen, Zazen e posizione mani; la mano destra copre la sinistra in un abbraccio, i pollici si toccano. 



ZEN, FILSOFIA E ARTE:
ZAZEN:
COSTRUIRE UNO ZAFU:
MASSAGGIO ZEN:

Per contattarmi: Lo Studio Hara si trova ad Abbiategrasso zona sud-ovest di Milano  tel. 348-77.56.775 Massimo

ContattamiLink utiliFAQ domande frequenti

Le attività dello Studio Hara si rivolgono esclusivamente ai suoi riceventi e  non sono paragonabili  ad attività praticate in altri studi.
Lo Studio Hara non  si assume alcuna responsabilità per le attività svolte  da altri operatori.

 Le terapie eseguite nello Studio Hara si rivolgono a persone fisicamente ed emotivamente sane, mature, autonome ed indipendenti che ricercano il senso profondo della propria vita e anelano ad una profonda interazione con gli altri esseri umani e con la natura in tutte le sue manifestazioni. Il termine "Guarigione", ove utilizzato, va inteso come sinonimo di Felicità, Compimento, Amore,Illuminazione.